Tra il 9 e il 10 luglio del 1943 ebbe inizio lo sbarco in Sicilia delle forze alleate, a cui presero parte circa 160.000 uomini

L’invasione, denominata Operazione Husky, fu la prima su suolo italiano durante la Seconda Guerra Mondiale e permise, con l’utilizzo di sette divisioni di fanteria, l’inizio della Campagna d’Italia. Fu una delle più grandi operazioni navali mai realizzate fino ad allora. Lo sbarco iniziò a Licata, nella Baia di Mollarella, mentre gli altri sbarchi avvennero a Gela, dove furono lanciati 3.000 paracadutisti, e a Scoglitti. La divisione tedesca e quella italiana contrattaccarono gli americani e a Gela fu combattuta una terribile battaglia. L’operazione si concluse con successo solo grazie all’imprevista efficacia del tiro navale che si abbatté inesorabile sugli italo-tedeschi. Solamente il 3 settembre poté iniziare l’invasione alleata nella penisola italiana con l’Operazione Baytown.