Il 25 gennaio del 1858 si tennero le nozze della figlia della regina Vittoria del Regno Unito con il principe ereditario di Prussia: in quell’occasione fu suonata per la prima volta la celebre Marcia Nuziale di Felix Mendelssohn Bartholdy, che in seguito divenne una popolare musica da matrimonio.

Questa marcia fu scritta dal compositore tedesco per musicare la commedia di William Shakespeare “Sogno di una notte di mezza estate”, in quella che è conosciuta come l’ouverture op. 21. Composta nel 1826, quando Mendelssohn aveva appena 17 anni, venne poi completata nel 1843. Questa marcia, che si apre con armonie di fiati in pianissimo per poi interrompersi in uno staccato tempestoso di archi, è divenuta nel corso del tempo la musica di accompagnamento di uno dei momenti più attesi di una cerimonia nuziale: quello in cui la sposa fa il suo ingresso in chiesa e avanza solennemente verso lo sposo.