Il 22 giugno del 1941 prese il via l’Operazione Barbarossa, la denominazione in codice tedesca per la missione di invasione dell’Unione Sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale

Fu la più vasta operazione militare terreste di tutti i tempi e il fronte orientale fu il più grande e importante teatro bellico di tutta la Guerra, ove si svolsero le più imponenti e sanguinose battaglie. Decine di milioni di militari e civili persero la vita, sia a causa dei difficili e incessanti scontri, sia per le avverse condizioni di vita in cui si trovarono. L’operazione doveva assicurare al Terzo Reich la vittoria totale e il predominio sul blocco continentale e asiatico, ma fu un enorme fallimento e assorbì buona parte delle risorse economiche, militari e umane della Germania, provocando la sua completa disfatta.